Archivi tag: Trekking

Via Ferrata delle Aquile

Se siete amanti delle Ferrate non potete non affrontare La via ferrata delle aquile che si trova sulla Cima Roda della Paganella in Trentino. Dedicata a Carlo Alberto Banal godrete sia del panorama della valle dell’Adige che di quello dei Laghi oltre che le Dolomiti di Brenta.

Il punto di partenza dell’escursione è la stazione a monte della funivia che da Andalo porta in cima alla Paganella (2124 m). Si sviluppa su un modesto dislivello con la prima parte della ferrata in discesa e la seconda parte in salita lungo una ripida costola rocciosa (Dente di Corno)

Un trekking ai Caraibi

Cresciuta in mezzo alle montagne, dell’Alto Adige, non avrei mai pensato di ritrovarmi ai Caraibi a fare una escursione tra Palme, Banini, Cocchi, Cacao e Caffe….e il mare, li dopo ogni curva, in fondo ad ogni salita! Un panorama fantastico, una vista mozzafiato.
Qui ci troviamo nella zona sud della Repubblica Dominicana, nella provincia di Barahona vista la sua posizione geografica si presta a innumerevoli escursioni , offrendo panorami fantastici grazie alla presenza di fiumi, laghi, mare ma anche montagne!

Non mi resta che lasciarvi il video….

Sentiero Degli Dei (Costiera Amalfitana)

Una passeggiata immersi nella natura più incontaminata che dura all’incirca 7 ore.
Il percorso parte da Agerola e termina a Positano: lungo circa 10 kilometri e situato all’interno della incantevole e già nota costeria amalfitana
Noi abbiamo deciso di soggiornare ad Agerola, il B&B Villa Italia ci ha accolto e ci ha fatto sentire subito a casa grazie ad una struttura incantevole, e ai fantastici proprietari di casa!

Miches: un paradiso in Repubblica Dominicana

Ci troviamo nella provincia del Seibo, zona centro-orientale della Repubblica Dominicana: Miches, sorge nella parte montuosa e offre per questo una natura selvaggia, un microclima umido, che favorisce una vegetazione sempre rigogliosa e scenari paesaggistici mozzafiato.
I piccoli villaggi che lo popolano mostrano l’essenza del luogo.

Tre escursioni che non potete perdere

Rancho la Cueva: Un opzione eccellente per gli amanti del turismo all’insegna dell’aventura

Media Luna: Una piscina Naturale a forma di mezza luna di fronte alla costa di Miches e per questo raggiungibile solo via mare

Parco nazionale Los Haitises Un miracolo naturale,tanto bello che non si può descrivere, il gioiello tra tutti i parchi della Repubblica Dominicana. Pieno di isolotti e grotte sarete trasportati indietro nel tempo…diciamo all’epoca dei dinosauri.

Potete affidarvi a diverse agenzie turistiche per compiere le vostre escursioni, noi abbiamo scelto: Soy De Miches, vi lascio qui dei link utili dove troverete maggiori informazioni rispetto alle escursioni che svolgono!

Il loro sito dove potrete trovare tutti i contatti utili e le escursioni

La loro pagina Facebook in continuo aggiornamento

Strada delle 52 gallerie

La strada delle 52 gallerie è una mulattiera militare costruita durante la prima guerra mondiale sul massiccio del Pasubio, nell’Italia nord-orientale, praticabile a piedi nel periodo estivo
Si percorre in ore 3:00/3:30 partendo dal passo di Xomo o raggiungendo (da quest’ultimo) la bocchetta Campiglia. Il dislivello è di circa 800 metri e si percorrono gallerie molto ardite, per le quali è indispensabile la torcia elettrica.

Bingo: Via Ferrata Toblin e Paterno

La panoramica Ferrata delle Scalette è una ferrata che si sviluppa lungo la parete nord ovest della Torre di Toblin nelle Dolomiti di Sesto. La ferrata è esposta e breve con alcuni passaggi impegnativi da non sottovalutare. L’itinerario di salita include una discesa per una successiva ferrata.

Il sentiero De Luca-Innerkofler, costruito durante la Prima guerra mondiale, è una delle vie attrezzate che salgono al Monte Paterno. Fu realizzato per costruire più in alto possibile delle postazioni per dominare la valle e per garantire l’approvvigionamento. La via ferrata si sviluppa per centinaia di metri all’interno della roccia.

Ferrata Heini Holzer al Picco Ivigna (Merano 2000 – Bolzano)

La Ferrata Heini Holzer al Picco Ivigna è dedicata al famoso alpinista di Scena – località sopra la quale si sviluppa questa montagna. L’itinerario è di media difficoltà e non presenta tratti tecnicamente difficili sebbene serva una discreta preparazione visto il tipo di roccia che, sovente, ci costringerà a tirare sul cavo per la mancanza di appigli. L’escursione si completa salendo al Piccolo e al Grande Picco Ivigna pochi minuti oltre il termine della ferrata.

Via ferrata Ziel (Parcines, Bolzano)

La via ferrata Ziel (o ferrata Rio di Tel), si trova non molto distante dalla famosa cascata di Parcines nella valle Zieltal e segue il fragoroso Zielbach/Rio di Tel conducendo al panoramico Gingglegg nel Parco Naturale Gruppo di Tessa a 1.891m.
Aperta a metà agosto 2020, è composta da 10 tratti di fune con uno spessore di corda di 12 mm, numerati progressivamente dall’alto verso il basso e contrassegnati da lamierini.
I perni di ancoraggio spessi 20 mm sono distanti solo 1 m in alcuni punti.
Lunga circa 530 metri le difficoltà si riscontrano principalmente nella parte centrale con alcuni passaggi moderatamente difficili e uno abbastanza difficile.

Trekking alle Cinque Terre Ep. 3/3 (Manarola e Riomaggiore.

Si conclude qui il nostro trekking alle Cinque Terre: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Una delle più belle aree mediterranee naturali della Liguria in un tratto costiero del levante lungo circa 10 km. Questa zona è caratterizzata dalla presenza di cinque antichi borghi marinari che si affacciano a picco sul mare.

Nell’ ultimo video che vi propongo abbiamo visitato Manarola e Riomaggiore.

Via Ferrata Corna delle Capre

Per tutti gli appassionati lascio qui il video della recente ferrata fatta. Sale alla Corna delle Capre nel massiccio del Monte Guglielmo in provincia di Brescia. La ferrata è molto verticale, piacevole e arrampicabile in lunghi tratti. Avvicinamento piuttosto breve e bassa quota la rendono ideale per essere percorsa assieme alla vicina Ferrata Corno del Bene nelle mezze stagioni e nelle giornate miti di inverno.

Mundo y Natura

Non è un errore di ortografia, il titolo nasce dall’incontro di due cultura, la mia e quella di mio marito:
Io italiana e lui Domenicano!
Credetemi se vi dico che io nata e cresciuta nel mezzo delle Dolomiti non ho mai voluto saperne nulla di montagna, d’altra parte a lui non piace il mare, ma giorno dopo giorno, lui venendo incontro a me e io a lui, come dovrebbero fare le coppie che si rispettino ci siamo riscoperti: oggi non c’è domenica che io non passi scoprendo un nuovo sentiero e un nuovo rifugio di montagna, nella natura delle nostre Dolomiti ritrovo me stessa, respiro, rifletto. A dire il vero a lui continua a non piacere il mare, ma si sforza, perchè mi ama!!!

Ebbene dal nostro incontro, dai nostri sogni nascono la pagina facebook e il canale youtube dove se vorrete potrete seguire le nostre avventure e i nostri viaggi, le nostre scoperte, le nostre emozioni!!

qui uno degli ultimi video caricati:

Passo Delle Coronelle estate 2020
Santo Domingo, Estate 2018
Catinaccio, Agosto 2019
Barcellona Novembre 2019