Archivi tag: Vegano

E voi vi fate ancora sorprendere dagli ormoni?!

Ogni donna attraversa dei periodi delicati nella sua vita, il ciclo mestruale, la gravidanza e più tardi la menopausa. Ogni età ha le sue caratteristiche, quindi perchè non aiutare il nostro corpo assumendo quelle sostanze che possono supportarci nelle sfide quotidiane!

COSA CI FA BENE?

La radice di Shatavari ricavata dell’asparago indiano (asparagus racemosus) e consigliata soprattutto – ma non solo – come sostegno naturale per il potenziamento della fecondità femminile.

I semi del lino sono noti anche per le loro proprietà idratanti e nutrienti, un prezioso contributo per la salute dell’intero organismo e un valido aiuto per il corretto funzionamento del  sistema immunitario.

Il ferro che contribuisce a ridurre stanchezza e affaticamento.

La damiana indicata come rimedio afrodisiaco, tonico e stimolante neuromuscolare.

Il Picnogelo conosciuto per le sue proprietà antiossidanti e antiinfiamatori.

e ancora

Circondarci di gente positiva scritto quaisi alla fine del nostro elenco ma forse èuno degli ingredienti principali, assieme a qualche camminata e un pò di attività fisica.

Per maggiori informazioni o consigli:

Problemi di digestione, pesantezza, flatulenza, nausea?

Sempre più frequentemente le mie conoscenze si lamentano di problemi legati all’apparato digerente, di certo le abitudini alimentari non aiutano e di sicuro questa sensazione di pesantezza a lungo andare può diventare davvero fastidiosa.
Ora potrei stare qui a dilungarmi su una quantità infinita di fattori che possono portare a questa situazione, ma non essendo un medico vi dirò quali piante possono invece aiutarvi a superare questa condizione:

  • La Genziana, oltre ad essere un’erba antichissima, è famosa per le spiccate proprietà digestive, diuretiche, tonificanti, antibiotiche e carminative che hanno le sue radici
  • il Carciofo che stimola la produzione e l’espulsione della bile facilitando la digestione dei grassi e svolgendo nel contempo un’azione protettrice nei confronti del fegato
  • Il cardio mariano noto per depurare il fegato e rigenerare la funzionalità epatica
  • Papaya ideale per depurare l’organismo, per ricaricarsi di energie e per facilitare la digestione
  • Il tarassaco, detto anche dente di cane o leone è ricco di vitamine e minerali ed è un ottimo depurativo e diuretico

Se volete approfondire la scheda prodotto di cui Vi ho parlato scrivetemi pure!

Cosmetica sostenibile!

Sapete che ogni giorno ciascuno di noi usa ben sei cosmetici distinti? Non ci credete, pensateci: Ci laviamo i denti con il dentifricio, usiamo il sapone, spesso poi mettiamo una crema idratante sul corpo e un’altra sul viso, shampoo, balsamo, lacca per capelli, profumo….continuo? Non credo serva, ma ora capite perchè le scelte di consumo e di acquisto personali siano davvero molto importanti in materia di sostenibilità e siano una nostra responsabilità! Si perchè oggi abbiamo la possibilità di scegliere tra un brand che non si fa scrupoli, che mette a repentaglio la vita del pianeta pur di vendere o un brand più attento e consapevole! Basta una piccola ricerca sul nostro motore di ricerca preferito per scoprire una vastità di prodotti sostenibili, lo so, magari non sono quelli che abbiamo sempre usato e quelli a cui ci hanno abituato, e neanche sono quelli che vediamo nelle pubblicità in televisione, ma potrebbe essere finalmente il momento per cambiare qualcosa nelle nostre vite e scoprire che molto spesso i prodotti sostenibili sono anche più efficaci di quelli “tossici” (e consentitemi il termine).


Ma poi vi siete mai chieste quanto in realtà possano tenere a noi e alla nostra salute quelle aziende che pur di vendere sono disposte ad usare prodotti inquinanti e tossici per il nostro ambiente? e ancora, se quei prodotti sono tanto tossici per la natura come possono giovare veramente alla nostra salute?

Io mi occupo di cosmetica, ma effettivamente il discorso andrebbe esteso ad un concetto ben più ampio: chi ha rispetto e cura per sè stesso non può non averne anche per l’ambiente, perchè:


Non ci sono alternative alla natura ed ognuno di noi può fare la sua parte.

Come vanno assunti gli integratori?

Seguire un’alimentazione corretta è davvero sufficiente? Purtroppo più spesso di quanto non pensiate e nonostante tutto l’impegno che ci si possa mettere con la semplice alimentazione non si riesce a fornire all’ organismo tutti i nutrienti di cui avrebbe bisogno, questo a causa di diversi fattori quali l’età, la stato di salute, ma anche lo stesso apparato digerente non abbastanza preparato ad assimilare certi micronutrienti.

Quando ci sentiamo stanchi ci dicono ad esempio di assumere magnesio e potassio vero? ora siate onesti! quanti di voi ottengono i risultati sperati?

Se ne deduce che il nostro organismo non è pronto, non assimila più certe sostanze così come dovrebbe, e abbiamo noi il compito di preparararlo e renderlo capace di accogliere le nuove sostanze (integratori) affinché abbiano davvero l’effetto desiderato.

Ma anche preparare il corpo non basta, quando scegliamo un integratore infatti dobbiamo puntare sempre alla sua biodisponibilitá. Non fate come me, io puntavo sul prezzo, capisco che il prezzo sia un aspetto importante, ma spesso un prezzo troppo basso indica anche una poca cura nella formulazione del prodotto, nella sinergia dei suoi ingredienti e sopratutto nella sua biodisponibilitá.

MA CHE COSA SIGNIFICA “BIODISPONIBILE”?

La biodisponibilità rappresenta la velocità con cui una sostanza, come un farmaco, un nutriente o un integratore appunto, viene assorbita da un essere vivente; si tratta di un parametro che evidenzia un aspetto importante quando si valuta l’efficacia di un prodotto.

In conclusione

non basta assumere un integratore se la sua biodisponibilitá non è tale da permettergli di essere davvero assimilato dal nostro organismo, ma allo stesso modo anche noi dobbiamo fare la nostra parte rendendo il nostro organismo capace di assimilare determinate sostanze.

Il mio consiglio?

Iniziate dal vostro intestino, preparatelo e pulitelo di modo che sia in grado di assimilare i micronutrienti derivati dagli integratori, e scegliete con cura a seconda del vostro bisogno.

Per prepararvi al meglio sicuramente ci può aiutare un’alimentazione ricca di fibre, io personalmente sono molto attenta alla mia alimentazione, ma due volte all’anno faccio comunque una vera e propria “cura” di fibre, di cui purtroppo, la nostra alimentazione è spesso carente.

La bellezza viene da dentro!

Ci svegliamo la mattina e la maggior parte di noi dopo essersi lavata i denti procedono a compiere la solita skin-care quotidiana: latte detergente, tonico, siero e crema, altri si accontenteranno di mettere solo un buon strato di crema! Come andrebbe affrontato il trattamento della pelle al mattino e alla sera lo vedremo in un secondo articolo, perché gli errori sono molti e comuni, quello su cui ora invece vorrei portare alla vostra attenzione è il fatto che anche se eseguita nel migliore dei modi prendersi cura della pelle con soluzioni esterne non è sufficiente: è da dentro che parte la vera cura. Cibi sani, frutta e verdura aiutano sicuramente, ma non ditemi che non avete sentito parlare di manganese, zinco e rame.
Il manganese importante per la formazione dei tessuti connettivi ma non solo: svolge un ruolo fondamentale per la corretta funzionalità mentale, per la crescita ossea, per la formazione del collagene della pelle  e proteggere le cellule dall’azione dei radicali liberi.
Il rame  aumenta la produzione di elastina e la formazione del collagene, previene le rughe e il rilassamento cutaneo e agisce sul mantenimento di una pelle sana.
Lo zinco mantiene in salute ossa, capelli e tessuti connetivi.

Il mercato oggi presenta una quantità infinita di integratori, il costo non è sempre sinonimo di qualità. Io vi dico di puntare ad un integratore il più possibile naturale ma anche biodisponibile, ovvero un integratore che sia formulato in maniera tale da poter essere assorbito dal nostro corpo nella sua interezza.